SPORTELLO ANTI CRISI - COVID-19
SPORTELLO ANTI CRISI - COVID-19
FIS (Fondo Integrazione Salariale), CIGD (Cassa Integrazione in deroga a fronte delle Linee guida previste dall'Accordo Quadro Regionale)
Che cos'è e a che cosa serve
È il servizio disposto dall'Ente Bilaterale Terziario della provincia di Venezia in riferimento a tutti i procedimenti amministrativi relativi alle Imprese che vogliono accedere alla CIGD (Cassa Integrazione in deroga) e al FIS (Fondo di Integrazione Salariale).


EMERGENZA COVID-19
ATTENZIONE: Informativa CIGD e FIS - Assegno Ordinario
Per tutte le aziende della provincia di Venezia che applicano il CCNL Terziario, i Distribuzione e Servizi, è possibile trasmettere la documentazione per l'accesso alla FIS/Assegno Ordinario e la CIG IN DEROGA, presso l'Ente Bilaterale Terziario Provincia di Venezia via PEC all'indirizzo ebterziariove@legalmail.it

SONO DISPONIBILI SOTTO LE MODULISTICHE AGGIORNATE, ANCHE IN RIFERIMENTO ALLE LINEE GUIDA DELLA REGIONE VENETO DEL 27 MARZO 2020.

COME ACCEDERE AL FIS - ASSEGNO ORDINARIO:
  • Spedire a mezzo PEC l'informativa di avvio procedura di richiesta di FIS - assegno ordinario.
  • Spedire contestualmente la comunicazione sopra citata il testo dell'accordo sindacale per l'accesso.
  • Laddove non fosse possibile procedere alla sottoscrizione dell'accordo sindacale, nel termine previsto dalla normativa vigente (3 giorni decorrenti dalla comunicazione di apertura crisi), ai fini dell'accoglimento dell'istanza, sarà ritenuto valido anche un accordo sindacale stipulato in data successiva alla domanda.

I citati due moduli vanno inviati contestualmente; successivamente le Parti Sociali provvederanno a firmare a loro volto l'accordo sindacale inviato dall'azienda e a restituirglielo a cura dell'ente bilaterale.

COME ACCEDERE ALLA CASSA INTEGRAZIONE IN DEROGA PER LE IMPRESE FINO A 5 DIPENDENTI
  • Spedire a mezzo PEC l'informativa per la richiesta di accesso alla CASSA INTEGRAZIONE IN DEROGA - Regione Veneto.
  • Non è richiesta la sottoscrizione dell'accordo sindacale.
  • Decorsi 3 giorni lavorativi dall'invio dell'informativa, si applicherà il meccanismo del silenzio-assenso e, pertanto, la stessa, unitamente alla ricevuta del relativo invio, costituirà documentazione sufficiente per procedere con la domanda di ammortizzatore sociale sul portale regionale dedicato.

N.B.: LE RICHIESTE TRASMESSE IN PRECEDENZA (FINO AL 27 MARZO 2020) POTRANNO ESSERE RISPEDITE CON LA NUOVA E DEFINITIVA MODULISTICA OPPURE INTEGRATE CON IL SEGUENTE FORMAT.


Documenti relativi allo sportello Anti Crisi per il COVID-19: